Prezzi Giubbotti Woolrich

Ad esempio, se la dieta è eccessivamente ridotta col tempo il corpo non è più in grado di produrre quantità sufficienti di Adenosin-tri-fosfato (ATP), la principale fonte di energia per le reazioni cellulari.prezzi giubbotti woolrich Stendetele una alla volta sul piano da lavoro proteggendo quelle su cui non lavorate con la cellophane, appiattitele e versate all’interno del colorante acrilico.Polar Parka Woolrich4) pretendere sempre un consenso informato sui trattamenti che si vanno a fare. È probabile che l’ultima puntata veda lo share sopra il 30%). Focus su alta qualitcucito a mano, basata sul nostro autunno e inverno Avete mai notato che alcuni dei vostri vestiti preferiti sono quelli che sono alla ricerca di un po ‘sciupato, un po’ lungo nel dente? Sono suddivisi in, abbattendo, e insostituibile, fino a quando in realtà non cadere a pezzi. In tutti i casi il testimone deve essere vestito al modo dello sposo. Il sito rimarrà online, con approfondimenti e nuovi contenuti, fino al 13 giugno. woolrich parka marrone Vorrei aggiungere che questa risposta è probabilmente il più sicuro.Woolrich Bomber Uomo In tutti i casi il testimone deve essere vestito al modo dello sposo. Prova a fare spinte squat sulla spiaggia per un heartpumping, totalbody allenamento.non presenta cartellino taglia,ma le note precedenti garantiscono l indossabilità. Durante la gestazione il ferro materno viene condiviso con il feto, con il rischio di esaurire le riserve sideremiche della madre se il minerale non viene reintegrato in modo corretto. Per la prospettiva , Woolrich offre una vasta gamma di abbigliamento outdoor e gli attrezzi , e, naturalmente , tessuto di lana .woolrich jacket uomoWoolrich Online Italia Poi sfornateli e fateli raffreddare su una gratella.

why woolrich parka marrone ???

Stella: Senta signor Jefferies io non ho istruzione però posso dirle una cosa. prezzi giubbotti woolrich Nel Lazio, a Roma i ragazzi dell’Istituto Viale Venezia Giulia si incontreranno per andare tutti insieme a scuola e all’arrivo saranno accolti dal presidente e l’assessore ai lavori pubblici del VI municipio.Woolrich Bologna Prezzi Durante la gestazione il ferro materno viene condiviso con il feto, con il rischio di esaurire le riserve sideremiche della madre se il minerale non viene reintegrato in modo corretto. In base al tipo di cappello in chiesa è sempre bene toglierlo quindi si può utilizzare per fare le foto a casa o lungo il tragitto per arrivare in chiesa e dopo la cerimonia, quando gli sposi si fanno le fotografie da inserire nell’album. A questo punto, aiutandovi con un penellino, applicate il vostro rossetto, che dovrà essere naturalmente ben abbinato al colore della matita che avete scelto. Una soluzione c’è e arriva dalla Svezia, dove vanno spopolano i manichini XXL. [prezzi giubbotti woolrich] Borse sono senza nuvola di dubbio un paio di elementi che effettivamente fare una signora apprezzato.

why woolrich jacket uomo ???

Senza arte ne parte gli outfit di Pink in Johanna Johnson, quello di Julia Roberts in Elie Saab e poi quello di Alicia Keys In Armani Privé.woolrich jacket uomo.A Castelgiuliano c'è la festa delle rose La festa delle rose a Castelgiuliano si terrà l’11 e 12 maggio, all’interno del parco del castello cittadino. I fotogrammi riassunti nelle annotazioni della polizia ricordano il film Arancia Meccanica. “Che il primo mezzo per cercare lavoro sia la rete è un dato interessante, ma se immaginiamo che invece i giovani potessero godere delle potenzialità, la competenza e la sicurezza che potrebbe dare un servizio fornito dai centri per l'impiego, i giovani, e anche gli over 50 (dimenticati ma pure esistenti e anch'essi in difficoltà), potrebbero cogliere quelle opportunità (anche scarse, complicate, poco remunerate) che invece ora, nell'assenza della pubblica amministrazione, è più difficile e "pericoloso" trovare”, ha spiegato l'avvocato Tommaso Dilonardo, fondatore e presidente dell’Osservatorio. [prezzi giubbotti woolrich] 2 Fire EVO II GPL da 69 CV ma anche 0.

why prezzi giubbotti woolrich ???

La polemica non è nuova: già qualche anno fa si erano accesi contrasti contro i manichini del marchio Gap, eccessivamente magri, praticamente scheletrici, oltretutto controproducenti anche al fine delle vendite in negozio. woolrich parka marrone Ilaria è sempre presente nella mia vita, non c’è giorno che non pensi a mia figlia, mi mancano le sue risate, i suoi racconti, i suoi baci Finché avrò vita chiederò il nome dei mandanti dell’omicidio di mia figlia. E la storia riaccende i riflettori sulle mamme surrogate o sugli uteri in affitto, pratica che in Italia non è consentita.Pink CocktailIngredienti200 ml di succo d’arancia125 ml di succo di pescafragole frescheproseccoPreparazioneIn uno shaker mettete il ghiaccio, succo di arancia e il succo di pesca, sbatteteli bene, poi versate il composto in due bicchieri e aggiungete il prosecco freddo. [woolrich parka marrone] Gli spagnoli non sono certo da meno confermando il famigerato stereotipo della "chiacchiera facile" con il 36 per cento sempre felice di parlare.

associazione falco

 

 

seguici su.....

 

perch falcostatutoregolamento news

 

canale you tube attivita 2017 articoli pubblicati sul "il grillo"

 

arte e storia del molise in un click di alessandro cimmino

presidente

antonino desiata

seguici su...

non solo nostalgia

giorno 12/08/2016

giorno 13/08/2016

giorno 14/08/2016

 

 

decimo anniversario

 

la "falconeria" a "collemeluccio" di teodorico lilli

 

il presente tuo

di teodorico lilli

prefazione alessio papa

presentazione vito marra

 

 

attivit svolte

attivit 2017

attivit 2016

attivit 2015

attivit 2014

attivit 2013

attivit 2012

attivit 2011

attivit 2010

attivit 2009

attivit 2008

attivit 2007

 

raccolta foto

escursioni

manifestazioni

 

articoli stampa

anno 2017

anno 2016

anno 2015

anno 2014

anno 2013

anno 2012

anno 2011

anno 2010

anno 2009

anno 2008

anno 2007

anno 2006

anno 2005

anno 2004

anno 2003

anno 2002

anno 2001

 

consigli medici

del dott. regolo ricci

aggiornato al 30/08/2014

 

poesie e musiche

video

 

porta a porta

riciclo carta

riciclo organico

riciclo vetro

riciclo plastica

modello novara

r.d. termoli

inceneritore si o no

 

ambiente

www.ambiente.it

www.europa.eu

www.ecoage.it

www.reteambiente.it

www.ambientediritto.it

www.giuristiambientali.it

 

molise online

www.altromolise.it

www.primapaginamolise.it

www.informamolise.com

www.molisando.it

www.ilbenecomune.it

www.montidelmatese.it

 

istituzioni

www.governo.it

www.minambiente.it

www.regione.molise.it

www.provincia.campobasso.it

www.provincia.isernia.it

www.comune.bojano.cb.it

 

 

tv online

tele regione

telemolise

molise24

rai tre molise

tele trigno molise

tele isernia

 

servizi

mappe e itinerari

calcolo c.f.

calcolo ici

che tempo fa?

elenco telefonico

www.carabinieri.it

www.poliziadistato.it

www.gdf.it

www.vigilfuoco.it

www.corpoforestale.it

www.esercito.difesa.it

www.arpamolise.it

www.molisealberi.com

www.apat.gov.it

www.concorsi.it 

software gratuito

 

 

 

earth day 2017

 

convezioni per i soci 2015    

sezione video

archivio foto

  

progetti scuola

rifiuti 2016

acqua

ecos. urbano

l'europa in slide

ecos. urbano 2012

energie rinnovabili

gioco "earth"

earth i parte

earth ii parte

ecotest

earth day 2016

giochi per bambini

 

 

quotidiani

locali online

primo piano molise

il quotidiano del molise

futuro molise

il giornale del molise

primonumero

termolionline

termolitv

informamolise

mytermoli

isernianews

 

tv regiionali

 

tg3 molise

telemolise diretta

telemolise 2

tvi molise

tele regione molise

 

 

quotidianinazionali

 

il giornale

il fatto quotidiano

la repubblica

il corriere della sera

libero

il mattino

il centro

il foglio

l'unit

avvenire

il resto del carlino

il giorno

la nazione

l'osservatore romano

la gazzetta dello sport

 il messaggero

il manifesto

il secolo xix

il tempo

il sole 24 ore

la stampa

tutto sport

 

 

per i dettagli clicca sull'immagine

per informazioni: tratturoc2c@gmail.com

oppure chiama ai seguenti numeri: 3338536541 - 3470789871

 

relazione attivit svolta 2016

 la libera associazione per la tutela socio-ambientale falco nata a bojano (cb) il 12 novembre 2001 per iniziativa di alcuni cittadini particolarmente sensibili alle tematiche della tutela socio-ambientale.

la sede legale  presso la parrocchia di s. emidio in localit monteverde di bojano.

lassociazione ha scelto come proprio emblema il falco la cui vista, dieci volte pi acuta di quella umana, un monito ad essere attenti e vigilanti per avere un ambiente pi pulito e pi vivibile.

lattenzione dellassociazione si rivolta prevalentemente alle tematiche dellinquinamento ambientale, difesa, tutela e educazione ambientale,  ma anche argomenti di natura socio/culturale.

il colloquio con le istituzioni, stato da parte dellassociazione continuamente improntato allapertura e non alla difesa di posizioni precostituite.

uno dei concetti basilari propagandati dallassociazione lo sviluppo sostenibile, quindi occupazione e lavoro ma nel rispetto dellambiente, incoraggiando quelle peculiarit territoriali che possano portare benessere e sviluppo.

la falco crede nella solidariet del gruppo. il lavoro di equipe fatto in sintonia ottimizza i risultati gratificando tutti per il contributo dato, questa la ratio del gruppo, gioire tutti allo stesso modo per la realizzazione di progetti nei quali tutti hanno contribuito.

le attivit svolte dalla falco nel 2016 riguardano tematiche ambientali, educazione ambientale ed eventi socio/culturali come di seguito specificate:  

in collaborazione con altre associazioni la falco ha contribuito alla raccolta fondi per i terremotati del centro italia, organizzato dal comitato temporaneo bojano pro-amatrice,  in occasione della serata musicaamatrice, evento musicale e sagra allestiti per la circostanza.

         la falco ha organizzato e realizzato un torneo per ragazzi da 10 anni in poi del gioco earth (ecomonopoli) ed un torneo per bambini del gioco okkio di falco (gioco memory di ricerca di differenze tra disegni apparentemente uguali e di figure simili su un mazzo di 64 carte con delle sorprese)

ha partecipato alla 20^ giornata nazionale della colletta alimentare, quale gesto educativo di carit e di vicinanza ai bisognosi attuato annualmente nel mese di novembre, promossa dall associazione banco della solidariet don giustiano.

ha collaborato e partecipato allo spettacolo teatrale natale in casa cupiello di eduardo de filippo preparato dallassociazione gli amici del teatro citt di bojano. evento organizzato per raccolta fondi elargiti in beneficenza ad alcune famiglie bisognose del luogo.

la falco ha elaborato ed eseguito educazione ambientale  nelle scuole primarie, classi iv^ e v^, dei plessi scolastici amatuzio/pallotta. il ciclo educativo si conclusi con una visita alla centrale idroelettrica di bivaro in agro di oratino (cb), in occasione della giornata della terra earth day, la pi grande manifestazione ambientale del pianeta. nella circostanza gli alunni hanno avuto modo di vedere il funzionamento della centrale ed in particolare come, attraverso lenergia cinetica dellacqua, sia possibile produrre energia elettrica pulita.

lassociazione ha collaborato, con la partecipazione di numerosi soci, alla giornata ecologica per la bonifica del parco fluviale e adiacente alveo del fiume biferno in localit terre longhe in bojano (cb), con il patrocinio del comune.

ha contribuito allaccoglienza dei camminatori pellegrini de il cammino dellacqua, unitamente ad altre associazioni ed enti pubblici.

ha partecipato alla via micaelica quale percorso  religioso spirituale organizzato dallassociazione fidapa di bojano.

ha cooperato con  lamministrazione comunale di bojano nella stesura del regolamento sulla microcippazione dei cani.

la falco stata insignita, con una targa ricordo, del premio, ostinati e contrari, promosso dalla redazione giornalistica, il bene comune: per lopera che svolge con rigore e passione a tutela dellambiente della nostra comunit.

anche nel 2016 vi stata la tradizionale gita sociale, alla scoperta del molise, quale evento annuale teso a visitare luoghi di particolare valore naturalistico molisani e limitrofi. in questa circostanza  stato visitato il giardino della flora appenninica, un orto botanico naturale fra i pi alti ditalia (1550 m s.l.m.), ubicato in territorio di pertinenza del comune di capracotta (is).

ha contribuito alliniziativa della fondazione anchise onlus nel progetto promosso e realizzato dalla medesima fondazione dal tema: come trasmettere i sani valori generazionali ai giovani; valorizzazione dei prodotti autoctoni e genuini; il sano rapporto con la natura.

significativo stato levento relativo al 15 anniversario di fondazione della falco, il 12.11.2016, dove, in occasione della cena sociale, sono state ricordate le tante attivit svolte dallassociazione  ai numerosissimi soci intervenuti nelloccasione.

ha partecipato ai mercatini di natale di rocca-bojano in localit civita superiore di bojano, con rappresentazioni di nativit, in collaborazione con altri sodalizi,  eventuale ricavato devoluto in beneficenza.

la falco, selezionata dallistituto nazionale di statistica,  ha aderito al censimento permanente delle istituzioni no profit rispondendo  al questionario sulla rilevazione del programma statistico nazionale 2014-2016.

il personale utilizzato nello svolgimento delle attivit, allo stato, costituito esclusivamente da soci volontari.

lintento dellassociazione falco, per il 2017, quello di proseguire la propria attivit sociale, di educazione ambientale e di salvaguardia e promozione dellambiente molisano.

 bojano, 26/02/2017       

 

conclusione attivit scolastica 

in data 07/02/2017 si concluso la prima parte del percorso di educazione ambientale dellassociazione falco, dal tema rifiuti, diretto ai ragazzi della scuola primaria dellistituto comprensivo amatuzio-pallotta di bojano, ideato e realizzato dai soci: addolorata oranese, antonino desiata, biagio perrella, giovanni marro e regolo ricci.

i plessi che hanno aderito alliniziativa sono stati: bojano centro con le classi v, monteverde, castellone, san massimo, campochiaro, spinete e colle danchise con le classi iv e v.

gli incontri effettuati sono stati tre per ogni plesso, per un totale di 21. sono iniziati nel mese di ottobre e si sono conclusi appunto il 07/02/2017.

la prima lezione riguardava il processo di smaltimento dei rifiuti, nel dettaglio si parlato dei rifiuti in generale:

-         da chi vengono prodotti;

-         i tempi di degradazione/decomposizione;

-         un cenno al mercato dei rifiuti sia interno che europeo;

-         della discarica e del termovalorizzatore.

con la seconda lezione ci siamo soffermati sul tema i rifiuti e linquinamento dellaria, del suolo del sottosuolo e dellacqua. abbiamo portato a conoscenza dei ragazzi linquinamento derivante dalle discariche non regolari e dai termovalorizzatori, parlando appunto di percolato, biogas, diossine e polveri sottili e delle loro conseguenze sullambiente e sulla salute degli esseri viventi.

nella terza lezione abbiamo parlato della raccolta differenziata: le meraviglie del riciclaggio, dellimportanza del riciclo e di che cosa si pu produrre e risparmiare con il materiale differenziato.

il percorso si concluder venerd 21/04/2017, in occasione dellearth day, che si festeggia il 22/04/2017, effettuando una visita guidata presso "impianto rifiuti non pericolosi" sito in pozzilli - localit streppate, con i ragazzi e le insegnanti che hanno aderito al progetto.

 i dati numerici, comunicati ai ragazzi, sono stati tratti dal rapporto rifiuti urbani, pubblicato annualmente e redatto dallispra (istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale). si sottolinea che il rapporto contiene i dati relativi allanno precedente alla pubblicazione. per le lezioni eseguite nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2016 stato utilizzato il rapporto rifiuti urbani 2015.

per quelle tenute nel 2017 abbiamo utilizzato i dati del rapporto rifiuti urbani 2016 pubblicato nel mese di dicembre.

da unanalisi della pubblicazione 2016, si nota che:

        nella nostra regione, tra il 2014 e il 2015, la produzione di rifiuti urbani aumentata dello 0,6%;

        la percentuale di raccolta differenziata giunta al 25,7% rispetto al 22,3% del 2014; nella provincia di campobasso il dato rimasto quasi invariato dal 27% si giunti al 27,1%, mentre un rialzo significativo si avuto nella provincia di isernia che passata dal 10,2% al 21,9%;

        la produzione pro capite di rifiuti urbani nel 2014 ammontava a kg 386 mentre nel 2015 passata a 391 kg;

        nel 2015 la differenziazione dei rifiuti urbani pro capite ha raggiunto i 100,4 kg rispetto agli 86 kg del 2014.

nel 2014 risulta che in molise sono state conferite in discarica circa 134.000 t. di rifiuti urbani, di queste per solo 54.000 t sono prodotte in regione, mentre le altre 80.000 t.  sono pervenute da fuori regione. inoltre i rifiuti termovalorizzati (css combustibile solido secondario tipo di combustibile derivato dalla lavorazione dei rifiuti urbani non pericolosi e speciali non pericolosi), nellimpianto di pozzilli (is), sono state circa 92.608 t., delle quali il 50% provenienti da fuori regione.

nel 2015 i dati ufficiali ci dicono che il 56% di css incenerito e il 38% dei rifiuti smaltiti in discarica, provengono da fuori regione.

i dati ispra relativi alla raccolta differenziata (r.d.) nel comune di bojano, sono:

anno

popolazione

raccolta differenziata (tonnellate)

rifiuti urbani (tonnellate)

rd percentuale

rd pro capite (kg/ab. anno)

ru pro capite (kg/ab. anno)

2015

8.058

1.395,401

2.634,275

52,97 %

173,17

326,91

2014

8.071

1.383,500

2.433,410

56,85 %

171,42

301,50

2013

8.125

496,848

3.253,968

15,27 %

61,15

400,49

2012

7.950

343,430

3.422,390

10,03 %

43,20

430,49

2011

7.946

149,080

3.793,320

3,93 %

18,76

477,39

2010

8.175

143,450

3.486,070

4,11 %

17,55

426,43

 dalla tabella sopra riportata possiamo notare che negli anni di riferimento si sono verificati, una diminuzione di produzione dei rifiuti urbani e un aumento della raccolta differenziata, mentre nel 2015 si sono avuti un calo del 3,88% di rd e un aumento di circa 200 tonnellate di rifiuti urbani.

nel contempo per, possiamo notare che nel 2015 con il nostro 52,97% di rd ci siamo attestati molto al di sopra della media regionale, che al 25,2%, e di quella nazionale, che al 45,2%; inoltre pro capite abbiamo differenziato kg. 173,17 di rifiuti contro i 100,4 kg. regionali, ma siamo al di sotto della media nazionale che si attesta a 231,1 kg.

anche se i dati sono soddisfacenti, notiamo spesso che nellagro di bojano ci sono sempre pi numerose discariche abusive; ci auguriamo che lamministrazione si adoperi affinch si riprenda il trend positivo nel pi breve tempo possibile, si puniscano i cittadini che violano le regole e incentivi i cittadini virtuosi.

la falco esprime piena soddisfazione per il risultato raggiunto, ringrazia il dirigente scolastico dellistituto comprensivo amatuzio-pallotta di bojano, dott.ssa annamaria pelle, le insegnanti delle classi iv e v dei plessi interessati, ma soprattutto gli alunni, che hanno partecipato attivamente e con profitto agli incontri programmati. linteresse manifestato dai bambini per noi, membri della falco, un forte stimolo ed uno sprone a continuare nello svolgimento delle nostre attivit, a migliorarle e a potenziarle.

 bojano, 10/02/2017

                                                              

 

15 anni insieme

lassociazione falco opera sul territorio da 15 anni. era la sera del 12 novembre 2001 e uno sparuto gruppo di cittadini decideva di far sentire la propria voce sulle problematiche ambientali che affliggevano la popolazione di monteverde e di tutta larea matesina: si trattava di don michele austro, primo presidente del sodalizio, alberto carlucci, antonino desiata, valeria fracasso, liberatore natale, biagio perrella, giovanna perrella, giovanni perrella, mario perrella, saverio perrella, paola anna romano e pasquale spina.

durante tutti questi anni la falco si interessata di problematiche di carattere socio-ambientali e ha partecipato a innumerevoli manifestazioni organizzate per la tutela della salute pubblica, tra le quali quelle contro la costruzione della turbogas di termoli, contro la costruzione di un digestore di rifiuti nella zona industriale di campochiaro, contro la costruzione di un ossidoriduttore/gassificatore di rifiuti nella zona industriale di vinchiaturo, contro la realizzazione di un sito di stoccaggio di eco-balle a morcone e contro linstallazione di una centrale a biomasse a campochiaro.

lassociazione si da sempre prodigata nellorganizzare convegni e seminari per discutere argomenti cari allassociazione, quali i convegni eco-economia, ambiente e sviluppo sostenibile, frutto della terra e lavoro delluomo, rifiuti: risorsa economica?, acqua: risorsaidrica rinnovabile, laudato s, enciclica di papa francesco, il convegno citt e cittadinanza e il seminario a lezione di sviluppo sostenibile in collaborazione con listituto comprensivo di macchiagodena in occasione delle settimane dess (decennale dello sviluppo sostenibile) patrocinate dallunesco.

nel corso degli anni, inoltre, la falco si sempre fatta carico di organizzare incontri istituzionali con amministratori regionali, provinciali e comunali al fine di  portare allattenzione degli organi competenti problematiche e soluzioni di carattere socio-ambientale. lassociazione, ad esempio, ha promosso incontri per discutere sulle problematiche connesse allutilizzo di rifiuti come combustibile nel processo industriale della laterlite; da anni, inoltre, la falco sollecita e continua a sollecitare lente provinciale a proseguire i lavori per il completamento della pista pedo-ciclabile che collega bojano a monteverde: attualmente il tratto che va da bojano al bivio della ss17 stato gi realizzato, mentre la parte restante (che comprende anche una passerella pedo-ciclabile sul fiume rio bottone) dovrebbe essere realizzata a breve.

ha richiesto di far parte dellosservatorio dei bisogni sociali del comune di bojano e della consulta delle associazioni.

limpegno e lattenzione della falco alle diverse problematiche che interessano il nostro territorio sono testimoniati, dalla partecipazione alla marcia della pace campobasso - santelia a pianisi, dalla partecipazione alla trasmissione alle falde del kilimangiaro, dalla promozione delle raccolte firme in occasione del referendum acqua, bene pubblico e della petizione relativa alla pulizia del fiume rio bottone, dalla presentazione del progetto cellula salva vita, dalla collaborazione con il gruppo giardino storico di padova allorganizzazione del viaggio di studio in abruzzo e molise paesaggi e natura tra invenzione e tutela, dalla realizzazione di un calendario inerente tematiche ambientali in collaborazione con la redazione de il bene comune, allorganizzazione di varie giornate ecologiche al fine di bonificare alcune discariche abusive presenti sul territorio comunale. la falco ha patrocinato la presentazione di alcuni libri quali altromolise - tre anni di inchieste, approfondimenti, notizie e la banda del buco - sanit molisana - storia di un disastro annunciato di antonio sorbo, una comunit alla ricerca della sua ultima  dimora di alessio papa, cuori allo specchio - racconti per anime curiose di evolvere di manuela forte e il presente tuo - pensieri e versi sullambiente e la fede di teodorico lilli. lassociazione ha realizzato diversi progetti scolastici di educazione ambientale per le scuole primarie e secondarie, tra i quali rifiuti: il processo di smaltimento dei rifiuti, i rifiuti e linquinamento dellacqua, del suolo e del sottosuolo, acqua: non c vita senza acqua, linquinamento dellacqua, consigli per un uso sostenibile ed ecologico dellacqua, ecosistema urbano: la vivibilit di paesi e citt, la vivibilit delle provincie del molise, biodiversit: la specie in genere, limportanza della biodiversit, energie rinnovabili: energia in generale, energie alternative e alimentazione.

il 22 aprile di ogni anno la falco organizza un evento dedicato ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie in occasione dellearth day (giornata della terra, istituita nel 1970); questanno, a conclusione del percorso ambientale energie rinnovabili attuato nelle classi quinte della scuola primaria di bojano, monteverde e castellone, ha effettuato unescursione presso la centrale idroelettrica bivaro di oratino con circa 100 alunni.

la dedizione dellassociazione nei confronti dei ragazzi si concretizzata, inoltre, nella ideazione di giochi quali earth (una sorta di ecomonopoli), rivolto ai ragazzi dai 10 anni in su, un torneo stato svolto questanno in occasione dellagosto boianese, e okkio di falco (gioco simile al memory), per i bambini pi piccoli.

numerosi sono stati i momenti di aggregazione organizzati periodicamente dalla falco, quali le gite sociali, proposte per la riscoperta delle bellezze e delle ricchezze del nostro territorio (labbazia di castel san vincenzo, i territori del parco nazionale dabruzzo di scanno e villetta barrea, la riserva mab di montedimezzo, il castello di gambatesa, lantica fonderia marinelli di agnone, il castello pignatelli di monteroduni, il castello di civitacampomarano, il castello di venafro, la centrale idroelettrica di presenzano, il teatro sannitico di pietrabbondante, il meleto melisa e la fabbrica dandrea di castel del giudice, la domus area e la filiera delle erbe officinali di bagnoli del trigno, le cascate di borrello e il parco della flora appenninica di capracotta), e le cene sociali, organizzate allo scopo di ringraziare tutti i soci e simpatizzanti che sostengono da sempre le cause dellassociazione. nellanno in corso la falco ha collaborato con altre associazioni locali per raccogliere fondi in favore  delle popolazioni del centro italia colpite dal terremoto e per accogliere i camminatori de le vie dellacqua.

nel mese in corso lassociazione ha avviato un percorso di educazione ambientale sui rifiuti presso le suole primarie dellistituto comprensivo amatuzio- pallotta di bojano, e precisamente saranno interessate le classi quinte di bojano e le classi quarte e quinte di monteverde, castellone, campochiaro, colle danchise, san massimo e spinete.

 

ci auguriamo che nella vostra dichiarazione dei redditi, alla voce 5x1000, indicherete il codice fiscale della falco (92055540709), questo ci permetter di continuare lattivit della falco.

 

 

questanno anche lassociazione falco ha partecipato alla programmazione dellagosto bojanese. il sette agosto, infatti, ha organizzato una gara con learth gioco di societ  a cui hanno partecipato 30 ragazzi suddivisi in sei tavoli. il gioco, brevettato dall'associazione nel 2008 si basa sul classico monopoli.  la gara che ha visto un buona partecipazione anche di spettatori si svolto con una prima fase eliminatoria, dalla quale si classificato un vincitore per tavolo, ha avuto accesso alla finale vinta da domenico romano, secondo si classificata marro lucia e terzo giuffr mattia. tutti sono stati premiati da una coppa consegnata dai rappresentanti dellamministrazione comunale, virgilio spina, angelo arena e lucia amatuzio. in contemporanea si svolto un altro gioco per i pi piccoli che va sotto il nome di okkio di falco, anchesso ideato dallassociazione falco. con questi giochi e con i progetti sullambiente, portati presso le scuole, la falco si propone di sensibilizzare i giovani ai problemi ecologici educandoli a percorsi di vita pi rispettosi per il bene comune costituito dallecosistema.

 

 

arte e storia del molise in un click

di alessandro cimmino

 

 

                                      

marcia della pace 2014

 

verbale assemblea generale del 23/02/2014 (file)

 

verbale nomina nuove cariche direttive del 21/03/2014 (file)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

seconda giornata ecologica 20/05/2013

castellone di bojano 

prima giornata ecologica 05/05/2013

castellone di bojano 

 

 

 

 

 

come contattarci

fax

1786060605

indirizzo postale

c/o parrocchia s. emidio, monteverde di bojano, bojano 86021 (cb) - italia

posta elettronica

infotiscali@associazionefalco.it; pec: associazionefalco@pec.it

 

inviare a infotiscali@associazionefalco.it un messaggio di posta elettronica contenente

domande o commenti su questo sito web.
copyright 2012
ultimo aggiornamento: 25-05-17